Contattaci su Whasapp

.

Fegatini Pugliesi

Si tratta di una delle preparazioni più antiche della tradizione pugliese in generale e della Val d’Itria in particolare; vengono chiamati in lingua locale “gnumareddi”.

8,00 €
IVA incl.
Peso
Quantità:

Sono i fegatini di agnello, anche conosciuti come “gnumareddi” (in dialetto), una delle preparazioni più tradizionali e antiche del patrimonio gastronomico della Valle d’Itria. Li prepariamo con interiora di agnello – fegato, cuore e polmone – che laviamo accuratamente e poi tagliamo in piccole striscioline che avvolgiamo nel budello dello stesso animale.

Un piatto povero ideato per rendere più prelibate le interiora degli ovini, che spesso erano l’unico tipo di carne che si riusciva a reperire. Quando le parti pregiate degli animali macellati erano destinate ai ricchi mezzadri, ai contadini non restavano che gli scarti, in questo modo fegato, polmone e rognone diventarono la base principale dei fegatini, detti gnumareddi. Scopri la loro storia!

Come si preparano i Fegatini Pugliesi: Dal sapore forte e deciso si cuociono generalmente alla brace, insaporiti in modo diverso in base alle zone della regione ma principalmente con sale, pepe e prezzemolo. Possono essere cotti anche in padella o tegame.

PAKAGIN SOTTOVUOTO

Sottovuoto-01.jpg

CONSEGNA REFRIGERATA

Consegna-Refrigerata-01.jpg

Conservazione: conservare a temperatura tra 0°C e 4°C. Si raccomanda di non forare la confezione. Consumare entro 5gg dalla data di confezionamento, oppure entro 90 gg in freezer.

FRE-FEG

Riferimenti Specifici

0